Gen201211

Altra domanda che mi viene rivolta spesso. Navigando su internet, ho trovato questa fonte che ci può dare qualche spunto di riflessione. Ne cito la fonte:
Avere relazioni interpersonali soddisfacenti ed essere rispettati sul lavoro. Queste le cose che rendono la vita felice. Seguite a pochissima distanza dall’avere dei figli, tenere a bada le malattie (il vecchio “la salute prima di tutto” è un po’ passato di moda), comprare una casa, comprare la macchina

dei sogni, superare gli esami o raggiungere degli obiettivi di carriera. Lo sostiene una ricerca condotta in Inghilterra e pubblicata sull’ultimo numero della rivista International Journal of Epidemiology.

Al di là della mera classifica l’aspetto più interessante che emerge da questo studio è che la vera felicità, pare, sia data dalla dinamicità; essere in una condizione di “sabato del villaggio” rende la vita più gustosa. Non a caso, infatti, le donne si sono dichiarate più felici di essere incinte che della condizione di genitore, le persone in generale si definiscono più contente nel cominciare una nuova relazione che nel mantenerne una, più soddisfatte di un lavoro vario e dinamico che di uno sempre identico e senza stimoli.

La dinamicità come dimensione personale è una delle chiavi per essere felici o, per lo meno, per sentire la differenza tra quando si è tristi e quando si è contenti; sentire che le cose possono cambiare predispone ad un atteggiamento positivo nei confronti di ciò che ci accade intorno; al contrario, percepire le cose come immutabili genera sfiducia, rassegnazione e aggressività.
Ovviamente la dinamicità viene percepita positivamente quando coincide con un’evoluzione, se invece il cambiamento porta a situazioni percepite come “peggiori” le cose cambiano. La felicità viene seriamente minata dalla perdita degli affetti più cari, dalla fine di una relazione, dalla perdita del lavoro.

Fonte: Ballas D et al. Measuring the impact of major life events upon happiness. Int J Epidemiol. 2007;1-9

3 commenti

  1. KariiToo ha detto:

    Grandioso, l’ho aenppa modificato.E un’altra cosa è stata fatta.Ho ancora il problema dei feed però, uff

  2. Come essere felici ha detto:

    A mio avviso per essere felici occorre prima di tutto chiarire in concetto di felicità, cioè realizzare una volta per tutte che i soldi e il potere non servono al raggiungimento della felicità, ma soltanto a generare ulteriori bisogni, a loro volta interpretati come falsi traguardi per trovare la serenità. Per capire veramente come essere felici occorre accettare totalmente che la felicità dipende soltanto dall’essere amati, e per essere amati servono rapporti sereni e sinceri con gli altri.

  3. margherita ha detto:

    Io sarei felice se sentissi di esser compresa. Nel mio blog parlo spesso di queste cose e le abbino alla mia arte. Condivido pienamente quello che scrivi in questo blog. Grazie!

Lascia un commento