Feb201227

L’argomento del complottismo è molto vasto: da semplice “vezzo” per annoiati appassionati di catastrofismo si è talmente diffuso che qualcuno lo considera un “problema sociale”.
Negli Stati Uniti la figura del paranoico complottista è diventata un tormentone. Il “tin foil hat” è il copricapo fatto con un foglio di alluminio per proteggersi dal controllo mentale e dalle influenze nefaste, tipica fissazione dei paranoici più estremi.
Se il paranoico con il cappellino di alluminio è visto come un innocuo pieno di paure e fobie esiste al contrario il paranoico “per interesse”, il professionista che vive di paranoia (in senso professionale) ed alimenta i paranoici in quanto suoi clienti.

[..]

Feb201226

Una buon trattamento di psicoterapia sembra essere più efficace di una vincita alla lotteria o di un sostanziale aumento di stipendio nello spalancare le porte alla felicità. A sostenerlo è uno studio inglese pubblicato sulla rivista Health Economics, Policy and Law.
Un gruppo di ricercatori della Università di Warwick ha preso in esame la situazioni di salute e benessere psicologico di migliaia di persone verificando che un spesa di circa 900 euro per un trattamento psicoterapico è efficace quanto una vincita alla lotteria o un aumento di stipendio pari a circa 28.000 euro per favorire un miglior stato di benessere psicologico. Ragionando in termini economici, la psicoterapia ha quindi un’efficacia circa 32 volte superiore rispetto ai soldi nel favorire la felicità, spiegano gli autori dello studio.
“Spesso l’importanza dei soldi nel sostenere il nostro benessere psicologico è ampiamente sovrastimata nella nostra società” afferma Chris Boyce a capo della ricerca. “Il beneficio di possedere un buon stato di salute mentale è, d’altra parte, non pienamente apprezzato e la gente non realizza che una terapia psicologica può avere un effetto molto efficace nel migliorare il nostro stato di benessere”, spiega il ricercatore. Ben venga, quindi, affidarsi alla dea bendata della fortuna o ambire a un aumento di stipendio a fine anno, senza tuttavia sopravvalutare gli effetti che i soldi potrebbero avere sulla salute del nostro cervello.

Feb201216

La gelosia è un sentimento che parte dall’idea che ciò che io ho di più “caro” potrei, da un momento all’altro, perdere. Essa si lega al concetto di possessività, alla possibile perdita di ciò che si ritiene proprio. Entrambi i sentimenti pretendono l’ “altro”, vogliono la sua presenza in termini esclusivi e personali. Parlo di pretendere l’altro perchè lo si considera un “oggetto” piuttosto che un “soggetto”.Spesso chi ne è affetto manifesta la sua gelosia in assenza di qualunque fatto, di qualunque circostanza che possa giustificare un vissuto del genere.

[..]

12prossimoPagina 1 di 2