Ago201828

I bambini abusati sessualmente, per fronteggiare il trauma e tollerare la paura, possono sviluppare un comportamento di ipervigilanza e di attacco-fuga. Sentono di aver subìto una violazione profonda e spesso esplodono anche in eccessi di rabbia e/o odio, che vanno a costituire la loro armatura protettiva.

Inoltre, possono manifestare una ri-attualizzazione dell’evento traumatico, cercando, appunto, di riproporlo e metterlo in atto anche con i coetanei. Questi bambini, fintanto che non riescono a elaborare il trauma, si trovano a dover gestire una vasta gamma di emozioni contrapposte: tenerezza e amore per l’abusante (se intrafamiliare), oltre a piacere fisico, che poi spesso genera colpa in questi bambini, ma anche [..]