Feb201720

E’ una delle opere di Sigmund Freud, il fondatore della psicoanalisi. Inizialmente al sogno veniva negata l’associazione psichica, questo ci fa capire quanto questa opera fu rivoluzionaria per la psicologia.

Freud individua due piani di lettura per il sogno, funzione atta alla soddisfazione di un desiderio.

IL CONTENUTO MANIFESTO, è la parte del sogno che viene raccontata dal soggetto appena sveglio. Gli elementi che compongono la storia del sogno sono simbolici e devono essere interpretati per dargli un senso logico. Secondo Freud i sogni si formano oscurando i contenuti inconsci così permettendo di arrivare alla coscienza.

I CONTENUTI LATENTI, invece, sono quei contenuti mascherati dagli elementi simbolici.

LE LEGGI CHE REGOLANO I SOGNI
• condensazione = sono gli elementi che nella veglia sono scollegati, ma riuniti in unico elemento nel sogno
• spostamento = è l’attribuzione di un carattere di un elemento ad un altro elemento
• drammatizzazione = i contenuti mascherati (latenti) sono rappresentati nel sogno che racconta il soggetto tramite azioni o situazioni
• simbolizzazione = è un contenuto accettabile nella coscienza che nella realtà è inaccettabile.
• rappresentazione per l’ opposto = ciò che ricordiamo di un sogno (contenuto manifesto) è l’opposto di quello che in realtà è il nostro desiderio (contenuto latente)

TEORIA DEI SOGNI
Secondo Freud il motivo dei sogni sono i nostri desideri inconsci, durante il sonno rafforzano i loro effetti perchè la coscienza è in minore attività. Il sogno (contenuto manifesto) rappresenta la soddisfazione di un desiderio inaccettabile dall’IO, di conseguenza il contenuto latente viene trasformato in modo da non risultare riconoscibile. Secondo lui il sogno è una “realizzazione velata di desideri inibiti”, cioè di desideri che la coscienza non approva e che non vuole che vengano alla luce. Il sogno è il maggior mezzo per conoscere bene se stessi.

CRITICA ALLA TEORIA FREUDIANA DEI SOGNI
Secondo i studi di Allan Hobson i sogni sono creati quando gli impulsi neuronali raggiungono la corteccia celebrale durante il sonno. La corteccia tenta di dare un senso agli input casuali che sta ricevendo, e questa genera i sogni.

Feb201713

La sindrome di Burnout è una patologia, in varie misure, che interessa i lavoratori che sono impegnati quotidianamente e ripetutamente in attività che implicano i rapporti interpersonali. Inizialmente è stata studiata H. Freudenberger e da C. Maslach che portarono avanti le prime osservazioni, perfezionando la sindrome in tre parti: deterioramento dell’impegno del lavoro; deterioramento delle emozioni associate al lavoro; un problema di adattamento tra la persona e il lavoro. Il Burnout colpisce prevalentemente le persone che svolgono professioni di aiuto, coloro che entrano in contatto con persone che vivono situazioni di

[..]

Ott201605

La controparte femminile del Complesso di Edipo, è il Complesso di Elettra: la bambina prova una forte attrazione verso suo padre e vive la madre come una rivale. Probabilmente tutto questo ci era già abbastanza noto, ma ci siamo mai chiesti da dove derivano le tipiche frasi: “il mio partner non mi capisce”… “ogni volta che trovo un uomo adatto a me è certamente sposato o fidanzato”… “mi innamoro sempre dell’ uomo sbagliato”… ?! La spiegazione si racchiude nel Complesso di Elettra che ancora stiamo vivendo.
[..]

Set201613

Le persone che hanno il timore di uscire di casa per paura di avere un attacco di dissenteria sono molte più di quelle che si pensa. Le cause della dissenteria possono essere plurime, ma molte volte sono associate a problematiche psicologiche e per questo più difficili da affrontare da soli. Tutto può iniziare con un attacco di dissenteria che colpisce il malcapitato in una tavola calda o ad esempio in ufficio dopo la pausa pranzo. Un’esperienza non certo piacevole, ma che potrebbe divenire drammatica se non affrontata con il giusto piglio e qualora ci si lasciasse sopraffarre dal nostro lato emotivo. E’ così che la paura di mangiare lontano dalla propria abitazione diventa una realtà concreta e riuscire a spiegare a sé stessi le cause di questa dissenteria e arginare la paura legata a questo disturbo diviene impresa impossibile. In questi casi tra le prime cause che si associa alla dissenteria vi è l’eccesso di ansia e la ferma convinzione che ogni qual volta si esca di casa un attacco di dissenteria possa essere sempre lì in agguato, fuori dalla nostra porta, pronta a minare la nostra stabilità emotiva e fisica. Prima di uscire di casa il pensiero che

[..]

Lug201617

Spesso nella relazione caratterizzata da dipendenza e co-dipendenza affettiva uno dei due partner va incontro ad attacchi di rabbia che sono vere e proprie esplosioni di furia distruttiva. Quando accade all’uomo, costui è di solito un insicuro che ha bisogno di esercitare un controllo su di una partner per proteggersi dalla precarietà della vita e delle relazioni; altre volte invece è un isterico (con tratti sadici) che necessita di una

[..]

precedente1234...19prossimoPagina 2 di 5