Feb201713

La sindrome di Burnout è una patologia, in varie misure, che interessa i lavoratori che sono impegnati quotidianamente e ripetutamente in attività che implicano i rapporti interpersonali. Inizialmente è stata studiata H. Freudenberger e da C. Maslach che portarono avanti le prime osservazioni, perfezionando la sindrome in tre parti: deterioramento dell’impegno del lavoro; deterioramento delle emozioni associate al lavoro; un problema di adattamento tra la persona e il lavoro. Il Burnout colpisce prevalentemente le persone che svolgono professioni di aiuto, coloro che entrano in contatto con persone che vivono situazioni di

[..]

Gen201607

Zalone-Modugno-pasta“L’iperprotettività dei genitori verso i figli, soprattutto durante il periodo dell’infanzia e della crescita, può causare loro dei danni psicologici permanenti da adulti”. A mettere in guardia le mamme e i papà dall’essere troppo apprensivi è una nuova ricerca, pubblicata sul Journal of Positive Psychology, una delle più vaste su questo tema. Gli studiosi hanno seguito più di 5000 persone fin dalla loro nascita, nel 1946: dall’analisi è emerso che i partecipanti cresciuti senza genitori troppo “opprimenti” erano proprio quelli che risultavano avere il punteggio più alto in sondaggi riguardanti la felicità e il loro benessere generale.

Se è noto da tempo quanto l’infanzia abbia profondi effetti sulla crescita di un individuo,

[..]

Ott201519

Immagie-infanzia-1
La depersonalizzazione fu descritta per la prima volta da Dugas Ludovic (uno psichiatra francese) intorno agli anni Cinquanta. Oggi va compendiata con il concetto di derealizzazione.

Si tratta di due aspetti dello stesso fenomeno psicologico (o disturbo che dir si voglia). La differenza fra i due stati non è qualitativa; è piuttosto relativa a quale sia il focus dell’attenzione: la depersonalizzazione implica un appannamento del senso di sé (della persona); la derealizzazione un appannamento del senso della realtà.

I due fenomeni possono essere estemporanei e passeggeri o possono accompagnare stabilmente precise sindromi psicopatologiche come ansia generalizzata, attacchi di panico (D.A.P.), stress, disturbi ossessivo-compulsivi. Talvolta possono essere prodotti artificialmente mediante assunzione di droghe come la canapa e l’ecstasy. Sono frequenti in stati psicotici o borderline.
[..]

1234...7prossimoPagina 1 di 5